2.12.09

DO UT DES - Fabrizio Dell'Arno

La mostra di inaugurazione del whitecubealpigneto
"DO UT DES" 
  di Fabrizio dell'Arno.
a cura di Loris Schermi
                                                        vernissage domenica 25 ottobre 2009

Un'installazione ambientale di materia, suono e luce costituita da quattro opere in rapporto tra loro che emergono dall’oscurità in una dimensione di sacralità al limite tra umano e sovraumano. DO UT DES «io do affinché tu dia». È questo il principio di reciprocità di molte pratiche religiose, il sacrificio necessario per il raggiungimento di uno scopo. Comportarsi in una determinata maniera per raggiungere la ricompenza finale.Dalla piccola privazione del piacere al martirio vero e proprio.Fabrizio dell'Arno ci parla del patto che quotidianamente l'uomo rinnova con la divinità. L'ex voto stà proprio a testimonianza del suo buon esito.Dimostrazione dell'intervento divino diretto o per intercessione. L'oggetto si connota di un valor sacro diventando una sorta di reliquia sotto vetro da adorare Fabrizio Dell'Arno, nato a São Caetano do Sul ( São Paulo,Brasile) nel 1977. Laureato in -Pubblicità e Comunicazione- all'Università IMES (SCSul) nel 1999, ha frequentato il corso di perfezionamento post-laurea in storia dell'arte alla facoltà FAAP (SP). Inizia la sua carriera come professore di storia dell'arte e pittura. Si specializza in scenografia nel "espaço cenografico, J.C.Serroni", lavorando nel settore scenografico in progetti teatrale, cinema e tv. Nel 2003 si trasferisce a New York, dove studia pittura e disegno nella SVA (School Visual Arts), ritorna in Brasile dove frequenta l'atelier di pittura del Maestro Rubens Matuck, a Sao Paulo. Consegue il master in scultura presso la RUFA (Rome University of Fine Arts - libera accademia di belle arti di Roma, legalmente riconosciuta) dove attualmente lavora come assistente del corso di Scultura, pittura e disegno l'anno accademico.
Dal 1996 Ha iniziato una intensa attività espositiva presso spazi pubblici e gallerie private.