6.9.12

La Galleria
WHITECUBEALPIGNETO


è lieta di presentare
NICOLE VOLTAN
"759 AC 88"
15 settembre / 30 settembre 2012
opening venerdì 15 settembre 2012 ore 17.00

presso la Mole Vanvitelliana di Ancona
In occasione della 7° edizione del Festival SGUARDI SONORI 2012
 "Gino on my mind"
« L'universo si sta espandendo, stelle e galassie si stanno continuamente allontanando da noi, aumentando di conseguenza la distanza che le separa le une dalle altre.
Secondo la meccanica quantistica due oggetti anche se spazialmente distanti tra loro, sono uniti da una connessione che li rende dipendenti gli uni agli altri, una microscopica interconnessione universale, detta Entanglement, che si propaga conseguentemente anche a scale maggiori, fornendo le basi per la nascita dei grandi corpi celesti a noi conosciuti.
"759 AC 88" è un'installazione composta da una base di forma poliedrica cosparsa da 759 aghi da cucito di varia dimensione collegati tra loro da un sottile filo argenteo. Il disegno che si crea è al limite tra il visibile e l'invisibile e corrisponde alla visione immaginaria che l'uomo si è fatto delle 88 costellazioni riconosciute dall'Unione Astronomica Internazionale.
Ogni stella corrisponde ad un ago. Ogni ago si differenzia in base alla magnitudo, ovvero alla luminosità, della stella a cui fa riferimento. Ogni costellazione è cucita insieme alle altre in un ordine che non corrisponde all'ordine di grandezza dell'intera costellazione, bensì all'ordine di grandezza del disegno che l'uomo ha attribuito a tale costellazione. Una striscia di luce led che contorna la base, illumina trasversalmente aghi e filo, sino a proiettarne l'ombra al di là dell'installazione stessa, rompendo quel confine, in realtà inesistente, dello spazio a noi conosciuto.»

Nicole Voltan è nata a Mestre (Venezia) nel 1984. Dopo aver compiuto studi umanistici, si laurea con lode in Decorazione all'Accademia di Belle arti di Venezia. Attualmente vive a Roma. Lavora principalmente con l'installazione, ma anche con pittura, scultura, fotografia e videoarte.
Nel 2011 partecipa al Circuito off della X edizione di FOTOGRAFIA - Festival Internazionale di Roma - con una personale alla galleria Whitecubealpigneto.
Nel 2009 è rappresentata dalla galleria "Florence Art Gallery, Galleria fiorentina d'arte". Nel 2008 partecipa all'iniziativa "CU/CM La città dell'uomo - Abito&Habitat", evento collaterale del' 11° Biennale di Architettura di Venezia. Nel 2007 espone a Milano con la personale "Nel segreto di una valigia" presso il Circolo Culturale Bertolt Brecht.
Partecipa a mostre collettive a Roma, Treviso, Venezia, Milano, Firenze, Alessandria, Istanbul, Capodistria e Izola (Slovenia). 
INFORMAZIONI
Sguardi Sonori 2012 / "Gino on my mind" | Festival of media and time based art
dal 15 al 30 settembre 2012
opening: sabato 15 settembre 2012 dalle ore 17.00
Mole Vanvitelliana di Ancona
Presentazione del Catalogo:  Nuovo Teatro Colosseo,
Roma, 10 settembre dalle ore 21.00.
L’evento vedrà la partecipazione attiva di RAM Radioartemobile.
Per ulteriori informazioni:
www.facebook.com/groups/sguardisonori

English version.


At the Mole Vanvitelliana, Ancona.
On the occasion of the 7th edition of the Festival “LOOKS SOUND 2012”.
"Gino on my mind"
"The universe is expanding, stars and galaxies are constantly moving away from us, thereby increasing the distance that separates them from each other.
According to quantum mechanics two objects, even if spatially distant from each other, are joined by a connection which makes them dependent to each other, a microscopic universal interconnection, said Entanglement, which propagates consequently also to a larger scale, providing the basis for the birth of large celestial bodies known to us.
"759 AC 88" is an installation made from a plinth of polyhedral shape sprinkled from 759 sewing needles of various sizes connected together by a thin silver wire. The drawning created is the boundary between the visible and the invisible, and corresponds to the imaginary vision that man makes of the 88 constellations, recognized by the International Astronomical.
Each star corresponds to a needle. Each needle is different according to the magnitude, or the brightness of the star to which it refers. Each constellation is sewn together with the other in an order that does not match the size of the entire constellation, but refers to the magnitude of the design that man has given to this constellation. A strip of LED light that surrounds the base, lights across needles and thread to project onto it a shadow over the installation itself, breaking that boundary, actually non-existent space known.
Nicole Voltan, born in Mestre (Venice) in 1984. After studying humanities, she graduated with honors in decoration at the Academy of Fine Arts in Venice. And now she lives in Rome. She works primarily with the installation, but also with painting, sculpture, photography and video art.
In 2011 participates in the circuit off of the tenth edition of PHOTOGRAPHY - International Festival of Rome - with a solo show at the gallery Whitecubealpigneto.
In 2009 he represented the gallery "Florence Art Gallery, Gallery of Florentine art." In 2008 she participated in the "CU / CM The City of Man - Dress & Habitat", a side event of the '11th Biennale of Architecture in Venice. In 2007 he exhibited in Milan with the staff "In the secret of a suitcase" at the Circle Bertolt Brecht.
Group exhibitions in Rome, Treviso, Venice, Milan, Florence, Alexandria, Istanbul, Koper and Izola (Slovenia).