19.6.13

Rassegna stampa G G Son of the South - Gianfranco Grosso vs Paul Russotto


Generazioni a confronto



Gg son of the south Pr, Gianfranco Grosso vs Paul Russotto più che una semplice mostra è stata una operazione culturale, come l’ha definita la gallerista Rossella Alessandrucci. La serata dell’inaugurazione si è aperta con una videoproiezione a cura di Piero Pala: il film inedito per l’Italia diEmile de Antonio, Painters painting the New York art scene 1940-1970, ha riportato nello spazio della galleria gli echi del mondo vissuto da Paul Russotto, introducendo ai partecipanti gli scenari della fervente vita artistica newyorchese con le parole dei grandi personaggi dell’epoca.

per continuare a leggere l'articolo su Insideart cliccate qui 






Il Maestro Paul Russotto vs Gianfranco Grosso in un intreccio di riferimenti


Malgrado in Italia siano ancora troppo poche le persone che leggono e si interessano di cultura rispetto alla media europea, quando si offre alla visione del pubblico una pur limitata ma qualitativa rappresentanza delle opere di personaggi legati alle epoche d’oro dell’arte moderna e contemporanea, l’affluenza è notevole, l’apprezzamento sconfinato ed in generale si ha la sensazione di assistere davvero ad un evento, categoria forse un po’ abusata. 
per continuare a leggere l'articolo su Art a part of cult/ure cliccate qui

Testimoni di ieri e di oggi: Gianfranco Grosso racconta Russotto

Una piccola mostra per un confronto fecondo. Da un lato Gianfranco Grosso, classe 1972, dall’altro Paul Russotto, classe 1944. A mediare l’incontro, le parole di Alan Jones, e riferimenti che vanno da Picasso a Duchamp, fino all’Espressionismo Astratto. Alla Stellina di Roma, fino all’8 giugno.